Contact us

    Search

    Info

    Alice Reina studied at the Polytechnic of Turin and at the École Nationale Superieure d’Architecture in Lyon, and she graduated in 2010 with a thesis in architectural design.
    She worked in different architect’s offices in Turin and Milan and on personal projects. Being an architect brings her closer to the world of craft workshops and the transformation of raw materials, which she is fascinated by.
    This curiosity guides the gradual transition from the architectural design to the design and self-production of objects and, right from the start, porcelain attracts her for the its characteristics and becomes her main expressive medium.
    So, in 2015, she founded BIANCODICHINA, her contemporary porcelain studio. Her work is ispired by the plastic properties of raw porcelain and it is drove by the curiosity to manipulate the material to its limits, until reaching unexpected results.
    She creates objects whose shapes, transparency or surfaces finish makes us doubt about their consistency or even about the materials they are made of. Her process of making is based on the use of thin sheets of porcelain or liquid porcelain; they allow her to create organic objects and detailed textures, always different.
    During the working process Alice accepts, rather enhances, the anarchic nature of the material obtaining unpredictable outcomes. Her objects are characterized by fine forms that grow on the silky surface of the biscuit porcelain. The colour, when there is, is obtained by natural pigments directly added to raw porcelain, later mixed and shaped into final objects. This is a long process that allows to make unique and precious objects.
    /
    /
    /
    Alice Reina studia al Politecnico di Torino e all’ École Nazionale Superiore d’Architetture di Lione, dove si laurea nel 2010 con una tesi progettuale.
    Svolge la professione in diversi studi a Torino e Milano e lavora a progetti personali. Il lavoro di architetto la avvicina al mondo dei laboratori artigianali e della trasformazione delle materie, da cui è affascinata. Questa curiosità guida il graduale passaggio dalla progettazione architettonica alla progettazione e autoproduzione di oggetti e, fin da subito, la porcellana la attira per le sue proprietà uniche e diventa il suo principale mezzo espressivo.
    Nel 2015 nasce BIANCODICHINA, laboratorio di porcellana contemporanea. Il suo lavoro è ispirato dalle proprietà plastiche della porcellana ed è guidato dalla curiosità di sperimentarne i limiti fino a raggiungere significati inattesi, creando oggetti in cui la forma, la trasparenza, o il trattamento di superficie fanno dubitare della loro consistenza o persino del materiale di cui sono fatti. Lavora la porcellana in lastre sottili o in forma liquida, abbracciando l’indole anarchica di questo materiale e accettando che parte del processo sia sempre imprevedibile. Il suo lavoro si distingue per lo sviluppo delle forme sottili nello spazio e per la superficie satinata e setosa ottenuta dalla cottura biscuit.
    Il colore, quando presente, è ottenuto aggiungendo i pigmenti alla polvere di porcellana cruda, che viene poi impastata e lavorata: un procedimento lungo che rende ogni oggetto unico e prezioso.

    Contact

    via della Rocca 18 – Torino – Italy

    +39 3206409355

    [email protected]

    Gallery

    Galleria Rossana Orlandi, via Matteo Bandello 14/16 Milano

    You can also find me on